APPROVATE IN COMMISSIONE FEMM LE MIE LINEE GUIDA SUL TRATTAMENTO PENITENZIARIO DELLE DONNE NELL’UNIONE EUROPEA
data: 11/05/2017
Oggi, con 22 voti a favore, quattro astensioni e solo 2 voti contrari, la Commissione Femm per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere del Parlamento Europeo, di cui sono Vice Presidente, ha approvato il Progetto di Opinion sulla condizione della donna nelle prigioni e sui sistemi penitenziari europei. Si tratta, in sostanza, di linee guida che ho preparato con lo scopo di armonizzare sempre di più tra loro i diversi sistemi normativi degli Stati membri dell'Unione Europea in tema di trattamento penitenziario femminile.  
Questo documento, che sarà poi trasmesso ai governi degli Stati membri dell'Unione, pone un accento particolare sulle tutele da riservare alle donne più vulnerabili come madri, anziane e disabili, e sugli spazi da prevedere per consentire ai bambini figli di detenute di essere penalizzati il meno possibile per gli errori delle madri. Il tutto anche con un occhio rivolto all’esigenza di contrastare la radicalizzazione nelle carceri, fenomeno purtroppo molto diffuso in tutta l'Unione, come dimostrano le cronache degli ultimi anni.