RIFIUTI: NO A IMPIANTO LUCERA MAIA RIGENERA, SERVE CHIAREZZA, SERVONO GARANZIE ASSOLUTE
data: 17/10/2018
 “Non siamo il partito del no, ma il partito della chiarezza e delle garanzie. Pertanto, in assenza della più assoluta trasparenza, delle debite e puntuali garanzie delle autorità competenti che certifichino in maniera inequivocabile la salubrità di un futuro impianto anaerobico a Lucera, non vogliamo neppure sentir parlare di conversione, di un futuro che allo stato, è ancora incerto”.  Così l’onorevole Barbara Matera a seguito di alcuni incontri tenuti in rappresentanza della sezione del partito di Lucera da Michele Consalvo e Fabio Valerio con diverse autorità competenti. “Anzi,– aggiunge l’onorevole Matera – c’è ancora da affrontare e risolvere la questione dell’inquinamento olfattivo che interessa Lucera, come Troia, come la stessa Foggia”. "C’è dunque il tema più ampio che riguarda il futuro impianto, ma resta intero quello relativo ad emissioni odorifere insopportabili che mi pare opportuno eliminare in tempi assolutamente rapidi”, conclude l’onorevole Matera.