PRESENZA MINNITI A FOGGIA SIA CONCRETA, SERVONO PIÙ UOMINI E MEZZI, PIÙ POTERI AI SINDACI
data: 10/08/2017
Serve una forte mobilitazione culturale ma, come abbiamo ribadito appena qualche mese fa in occasione del Security Day, servono più poteri ai sindaci e alla polizia locale, più uomini e mezzi dello Stato per contrastare le mafie e tutte le forme di illegalità. I dati forniti oggi dal Procuratore Nazionale Antimafia, Franco Roberti, sono drammatici: 300 morti in 30 anni, di cui l’80% impuniti, dicono che la mafia della Capitanata, che come è noto ha diramazioni che vanno ben oltre la Puglia, è un problema nazionale. L’arrivo del ministro Minniti a Foggia è senz’altro un segnale positivo e di incoraggiamento per chi combatte quotidianamente boss, gregari e manovalanza. Ci aspettiamo, però, che questa presenza si traduca in buone notizie, in misure concrete che aiutino a cambiare passo nell’attività di contrasto e repressione di un fenomeno forse un po’ troppo sottovalutato.