LETTERA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ON. RENZI
data: 29/09/2014
 Illustre Presidente,   Con la presente intendo sollecitare la richiesta di mobilitazione del Fondo di Solidarietà dell'Unione europea per la violenta alluvione che ha colpito il Gargano gli scorsi 5 e 6 settembre.   Mi rendo conto che, per un’area che fonda la propria economia sulla ricchezza delle terre e sulle attrazioni paesaggistiche, i danni subiti potranno essere difficilmente compensati e stimati. Le reali perdite subite dall'area saranno valutabili col tempo, con l'avvicinarsi della prossima stagione turistica.    La straordinarietà dell'evento , che in due giorni ha riversato sul territorio la stessa quantità d'acqua che cade in un anno, ha generato disagi e perdite che esigono l'immediato intervento delle istituzioni nazionali e sovranazionali.    Il Governo italiano ha ancora 9 settimane di tempo per presentare la richiesta del FSUE alla Commissione europea, e ritengo che vada inoltrata in tempi accettabili a sostegno della popolazione alluvionata.   Confidando nell'attenzione che ha dimostrato di avere nei confronti della questione recandosi personalmente sul Gargano, sono sicura che non lascerà trascorrere altro tempo per adire la Commissione europea.   Con stima, Barbara Matera